Olivietta

ovvero anche  gli adulti hanno dei sogni.... Questo potrebbe essere il titolo di questa storia…..

Nella vita ognuno di noi ha  tanti desideri, tanti sogni, spesso qualcuno lo mettiamo da parte, in attesa di tempi migliori, altri finiscono sotto al mucchio,  ci si dimentica di averli ancora lì…

La mia vita  è stata come  quella di tante altre… bimba felice anche se un po’ timida, vissuta con tanti animali, una fattoria di fronte a casa, gatti, cani, pesci e canarini….cose normali, di una famiglia degli anni ‘70

Poi si cresce, e comincia una nuova avventura, bellissima, entusiasmante, e spesso la si vive in fretta, quella di crescere di fare, di raggiungere sempre nuovi obiettivi, di conquistare vette sempre più alte……..arriva però un momento in cui  bisogna fermarsi,e far riaffiorare qualcosa che si è lasciato da parte.

Qualcosa di quel passato da vivere ora, non per nostalgia o rimpianto, ma per vivere il presente in modo differente.

Da sempre mi sono sentita in “feeling” con i gatti, ne ho sempre avuto, ho allevato cuccioli fin da piccola, e ho sempre invidiato il loro modo di vivere, avventuroso, ma nello stesso tempo con dei punti fermi, con delle certezze…, un po’ gatto, mi sento anch’io, e il fatto che la mia famiglia abbia il soprannome Mao la dice lunga  sulla storia dei miei avi, e quello che è stato coi gatti si perde nel tempo…..

A forza di leggere  sui gatti, mi imbattei un giorno nelle descrizioni  dei Sacri di Birmania, è stata una rivelazione, la risposta a tutte le mie domande, ai miei desideri….

 Così un bellissimo giorno proprio per il mio compleanno mio marito mi regala un biglietto, lo apro e al  centro c’era l’immagine di un birmanino, che sarebbe stato tutto per me.

Abbiamo iniziato allora a guardare nei siti gli allevamenti  della  mia regione, e non solo.. pensando che il lavoro da fare sarebbe stato abbastanza lungo…ma forse non troppo….

E così quel 2 di settembre tornando dal mare, ci siamo fermati da Mariana e Millo, così giusto per farci un’idea , mica volevamo decidere!

Che meraviglia quando i cuccioletti ci sono corsi incontro… 2 femmine  molto simili, il maschio rosso.

Stupendi….. ma che fare? Quale altro pensiero ci è passato per la testa se non portare a casa al più presto un batuffolino così??

Abbiamo chiacchierato per un po’. Accarezzando i piccini, prendendoli in braccio, finchè….una delle due femminucce non mi toglieva gli occhi di dosso, proprio mente parlavo….occhi negli occhi: è stato amore!

Sarebbe stata la mia Olivia, la mia ricerca appena iniziata era già finita…. Che fatica uscire da quella casa e lasciare  quella pelosina dolcissima….per non parlare poi  dell’attesa della data stabilita  per portarcela a casa!

Olivia è arrivata da noi a novembre, ha da subito, dormito nel lettone, dalla mia parte verso l'esterno e le piace stare col il collo appoggiato al mio braccio.

Che storia eh?

Sono così orgogliosa della mia birmanina e ogni giorno  non vedo l'ora di tornare a casa dal  lavoro, per avere il piacere della sua compagnia.

 E’ una vera “guardia del corpo”, finchè cucino o sistemo casa, quando stiro si mette vicino e si appisola, oppure si infila attorno alla tastiera del Mac,quando scrivo, e ovviamente sul divano la sera  attende con noi  l’ora di andare a letto!… Non vedo l’ora che sia sabato o domenica per godermela tutto il giorno.

Ogni tanto lo dico a mio marito  e anche agli amici, che è davvero stata Oliva il regalo  di compleanno più bello della mia vita.

 

 

CH Shannayà Rayana Star


Rayana

http://pawpeds.com/db/?a=p&id=950118&g=4&p=sbi&date=iso&o=ajgrep

 

E' arrivata alla fine di settembre 2010. Un vero dono inaspettato!

Questa meravigliosa Blu Tabby dal pelo setosissimo, dallo sguardo intenso, e dai suoi miao miao... Che sembrano un canto! Poi quando è ispirata ti viene a raccontare un sacco di cose, proprio come se volesse farsi una bella chiacchierata. E veramente comica!

E' una gatta così speciale che non ho resisitito..... e le ho dedicato una piccolo pensiero,lo potete leggere qui assieme a tante altre bellissime filastocche e racconti: http://www.agabi.org/index.php/component/content/article/34-generale/84-pagine-letterarie.html


Ora anche per Rayanina è arrivato il periodo del meritato riposo... solo coccole e giochi con la sua grande amica Olly

 

 

 

 


 

E’ lei, la più chiacchierona delle gatte, non solo delle mie!!

Lei non parla solo con gli occhi, ma ti racconta la sua vita….

Sono del parere che i nostri amici animali ci ripaghino molto di  quello noi facciamo per loro a patto però che riusciamo ad uscire da noi stessi, dalle abitudini pluridecennali, alle regole che ci siamo dati, parlo per me: l’igiene, l’ordine, niente pelucchi in giro, niente fuori posto, tutto splendente, e nulla, assolutamente nulla che potesse in qualche modo rompere l’idillio di uno schema che alla fine è solo mentale!!

Con un gatto in casa, le cose sono diverse. La presenza di pelo è una cosa  normale, che non può essere vissuta con tensione….

E come perdita di pelo il birmano, è davvero una cosa limitata, dovreste vedere il mezzo persiano che ho, che numeri!!!

Rayana è stata il mio secondo amore, penso che ogni gatto abbia il suo posto speciale nel cuore del proprietario, e Rayana ha saputo conquistare non solamente con la sua bellezza, il suo sguardo, ma anche la sua dolcezza, e le sue allegre comunicazioni vocali!

 

 

Le notti dei cuccioli

Avventure, sempre avventure…

 

Ma l’amore per i gatti non è una cosa che ci inventiamo..

E quando lo provi “ in diretta” è ancora più bello!!

Stavo male, per davvero, già l’inverno per me non è il massimo, febbraio poi è il mese peggiore, lo toglierei dl calendario con tutto il freddo,  la confusione del carnevale,  le ridicolaggini  del festival di sanremo e tutto il resto…..

Io costretta a letto, sperando di guarire più in fretta possibile, ecco arrivare Olivia, a farmi da dolce guardia del corpo, cara, lei lo sa sempre quando sto male…..o anche se sono solo triste o preoccupata….

Poi finalmente il sonno arriva, che è un sollievo così il tempo passa e non ti accorgi…ma poi …arriva Rayana portando in bocca la sua cucciolina di un mese, me la appoggia sullo stomaco, vicino al braccio, mi dice qualcosa.. miaooooo, ( lei è la birmanina più chiacchierona del mondo)che traduco con “ guardala un po’ tu che ora vado”…. E infatti se ne va per arrivare poco dopo con la numero due, finchè non arriva al completo, si stende anche lei, dall’altro lato,  le gattine al centro  dall’altra….tipo parentesi..e  Olivia sulla nuca, il dolore mi sta passando…. Questa è la cura… senza medico! Un letto pieno di gatti:D